Archivio di giugno 2012

I pesticidi fanno male alle api! Lo dice pure l’EFSA

Esiste una crescente quantità di prove che fanno pensare a un legame tra le malattie delle api da miele, come funghi, batteri e virus, e l'uso dei pesticidi. A sostenerlo è il Panel EFSA sui Prodotti per la Protezione delle Piante e i loro Residui (PPR). In un’opinione scientifica sulla valutazione del rischio dei pesticidi sulle api, realizzata su richiesta della Commissione europea, l’Agenzia che ha sede a Parma sottolinea che ci sono delle carenze nell’attuale sistema di valutazione del rischio. Con circa l'80% delle 264 specie da raccolto coltivate in Unione Europea dipendenti dagli insetti impollinatori come le api, l'EFSA raccomanda di migliorare gli odierni test di laboratorio, nonché le procedure di sperimentazioni sul campo. Tra le lacune segnalate ,il fatto che attualmente non siano state valutate le esposizioni intermittenti e prolungate delle api adulte attraverso l'inalazione e l'esposiozione delle larve. L'EFSA inoltre sottolinea la necessità di individuare dosi di pesticidi che non siano letali per le api da miele. Leggi il resto di questo articolo »

Approvato il nuovo Regolamento Europeo sui mangimi bio

È stato approvato e pubblicato in Gazzetta Ufficiale Europea lo scorso 15 giugno il nuovo Regolamento Comunitario sulla produzione di mangimi biologici (n. 505/2012), che implementa il Reg. n.889 del 2008, eliminando 5 articoli e sostituendoli con altrettante nuove disposizioni. Le novità che vengono introdotte con il nuovo testo si riferiscono innanzitutto alla produzione del mangime. Il regolamento del 2008 proponeva di incentivare la produzione del mangime presso gli stessi allevamenti bio, allo scopo di ridurre il trasporto e l'impatto ambientale. Ma, considernado il fatto che la produzione di mangimi a base di proteine bio provenienti da agricoltura biologica non è in grado di soddisfare i requisiti nutrizionali per le specie suine e il pollame allevati in aziende biologiche, il regolamento consentiva anche l'uso di mangime proteico non bio per un periodo limitato di tempo. Leggi il resto di questo articolo »

Contro le frodi nel bio più controlli sull’import e rivedere le politiche di tolleranza sui mangimi

“Seguiamo con attenzione gli sviluppi dell'operazione partita dal porto di Ravenna. Le truffe e le contraffazioni delle certificazioni biologiche danneggiano innanzitutto i produttori onesti e i cittadini/consumatori. Dalle notizie al momento disponibili il fenomeno sembra circoscritto a partite di soia importata dall'Est Europa accompagnata da false certificazioni biologiche. Le aziende agricole italiane, quindi, risultano essere scevre da responsabilità ed essere casomai vittime di queste frodi, facilitate dagli appetiti speculativi determinati dalla crescita del mercato e dell'import biologici". Leggi il resto di questo articolo »

Vino bio – Presentazione del nuovo regolamento comunitario, 14/6 Roma e 20/6 Pavona (Rm)

Due appuntamenti per presentare il nuovo regolamento europeo sul vino biologico. Con la recente pubblicazione del regolamento europeo 203/12 sulla vinificazione biologica, infatti, a partire dalla vendemmia 2012 si potranno etichettare le prime bottiglie di vino biologico. Gli operatori che ottempereranno a quanto previsto dal regolamento europeo, potranno quindi valorizzare a pieno il loro prodotto. Per presentare il regolamento e le nuove opportunità promozionali, AIAB Lazio, in collaborazione con l'Assessorato Agricoltura della Regione Lazio, organizza un seminario informativo. Scarica la locandina dell'evento Leggi il resto di questo articolo »