Minestra biologica di riso e radicchio al formaggio

Preparazione: 20′
Cottura: 20′
Difficoltà: facile
Vegetariano, senza glutine

Per 4 persone
200 g di riso (preferibilmente Vialone nano), 500 g di radicchio rosso di Treviso, 180 g di yogurt greco compatto, 40 g di formaggio montasio stagionato (o caciotta stagionata), 1 cipolla bianca, 1 bustina di zafferano in pistilli, 1 cucchiaio di farina di riso, olio e. v. d’oliva, sale, pepe bianco.

1 Stendete i pistilli di zafferano tra 2 fogli di carta da cucina e passatevi sopra il ferro da stiro caldo finché non diventeranno friabili. Schiacciateli, quindi, con un batticarne o con il dorso d’un cucchiaio fino a ridurli in polvere.
2 Eliminate la radice, amarissima, dai cespi di radicchio e tagliateli a striscioline per lungo. Dividetele in pezzetti di 1 cm al massimo e sbollentateli in acqua salata per un minuto al fine di eliminare il sapore amarognolo.
3 Mettete sul fuoco una pentola con 3 litri d’acqua.
4 Scaldate 3 cucchiai d’olio in una casseruola per risotti, unite la cipolla tritata finemente e fatela appassire su fuoco basso, poi aggiungete il radicchio, lo zafferano e proseguite per circa 2 minuti. Spargete a pioggia la farina, mescolando con cura per evitare che si formino grumi e poi versate metà dell’acqua bollente mantenendo il resto in caldo. Appena bolle, versate il riso e salate. Portate a cottura (12-14 minuti, dipende dalla qualità), aggiungendo solo l’acqua calda necessaria per ottenere una minestra densa.
5 Levate dal fuoco e insaporite subito con il formaggio grattugiato e una macinata di pepe. Distribuite la minesta nei piatti, sistemando nel centro una cucchiaiata abbondante di yogurt freddo, invitando i commensali a non mescolarlo al resto ma a prenderne un po’ alla volta.

Lascia un Commento