OGM, mangiarli triplica mortalità cavie

AIAB: “Evitiamo di fare la fine dei topi…”
“Nessuna incognita sul cibo di cui ci nutriamo. Il principio di precauzione deve essere fondamento delle scelte in tema di alimentazione e ambiente”.
E’ questo il commento dell’AIAB, Associazione Italiana Agricoltura Biologica allo studio francese sugli OGM, pubblicato da “Food and Chemical Toxicology”.
“Gli OGM già rappresentavano una grande minaccia per la biodiversità e le produzioni di qualità presenti, ora con questo studio sappiamo con maggiore chiarezza che sono nocivi anche alla salute animale. Evitiamo, quindi, di fare la fine dei topi: le nubi che si addensano intorno alla salubrità degli OGM riportano sul tavolo le incognite degli organismi geneticamente modificati – ha proseguito Alessandro Triantafyllidis presidente di AIAB –. Bisogna basarsi sul principio di precauzione, in primis in relazione alla salute umana, ma anche in merito all’ambiente e ai sistemi agrari. Sollecitiamo, pertanto, il Commissario Europeo alla Salute John Dally e il Commissario all’Agricoltura Ciolos ad un’immediata sospensione delle autorizzazionialla coltivazione OGM in Europa. Bisogna poi proseguire nel fare chiarezza sui i rischi che i consumatori europei potranno incontrare in futuro a causa degli OGM.”.

Lascia un Commento